Media Room | Dicono di Noi

Scopri cosa dicono di ISUZU!
In queste pagine troverai le testimonianze di coloro che apprezzano ISUZU e che vogliono farlo sapere. Concessionari, automobilisti, rivenditori, manager, professionisti o semplici appassionati: leggi cosa pensano di ISUZU!

Se sei un concessionario o un rivenditore e vuoi diventare testimonial di ISUZU scrivici: ti dedicheremo un'intervista e uno spazio dedicato al tuo punto vendita nell'area ISUZU NETWORK.

 

Intervista con Albino Ambroso 19/06/2012

"Il Nuovo D-Max? Comodo come una vettura da gran turismo"

Intervista con Albino Ambroso, Italia Network Development per MIDI Europe Srl

Giugno 2012

Mancano pochi giorni all’arrivo dell’ultimo pick-up della casa Isuzu in Italia. A distanza di 2 anni dal lancio dell’ultimo modello (il D-Max RE del 2010), Isuzu rinnova ancora una volta la propria offerta con il “D-MAX All New”, la terza generazione della serie che ha contribuito a far salire ISUZU ai primi posti delle classifiche dei produttori di pick-up al mondo.

Progettato dalla casa Giapponese in collaborazione con la General Motors, il nuovo D-Max è già stato svelato nei mesi scorsi al mercato Tailandese ed è stato recentemente presentato in anteprima europea all'AMI (Auto Mobil International) a Lipsia, il Salone internazionale dell'Automobile dell'Europa Centrale.

Tempo di lettura previsto: 3 minuti


Aspettando la presentazione ufficiale alla stampa italiana il 19 e 20 prossimi, a Madrid, abbiamo chiesto ad Albino Ambroso, Italia Network Development per MIDI Europe Srl, la concessionaria responsabile della distribuzione del marchio Isuzu in Italia, di raccontarci il nuovo D-Max.


 

Dimensioni maggiori, quattro allestimenti diversi, un motore inedito quattro cilindri di 2.5 litri biturbo diesel da 163 CV: quali sono le innovazioni che considerate vincenti del nuovo D-Max?

Albino Ambroso: Già nella domanda mi fornite parte della risposta. I quattro allestimenti, Satellite, Planet, Solar e Quasar ci rendono l’unico costruttore ad offrire sul mercato italiano una vasta gamma di soluzioni. Da un mezzo per chi cerca un compagno di lavoro il nostro veicolo può trasformarsi in un autoveicolo completo di tutti gli accessori desiderabili. Le trazioni che vanno dal 4x2 al 4x4 nelle differenti versioni tra cabina singola, cabina estesa e doppia cabina, rispettivamente 2, 4, 5 posti coprono tutte le richieste possibili.  

 

Parliamo nello specifico del mercato italiano: quali sono secondo lei le aspettative degli appassionati di pick-up in Italia nei confronti dell’ultimo nato in casa Isuzu?

A.A.  Fin dalla sua nascita il pick-up è sempre stato pensato come un flessibile strumento da lavoro da utilizzare anche in condizioni estreme. Il nuovo D-Max oltre a confermare le prestazioni sviluppa una particolare comodità / efficienza in modo che gli utilizzatori abbiano la sensazione di trovarsi a bordo di una vettura di gran turismo.
 

Nella homepage della  nuova piattaforma multicanale di ISUZU Italia, lanciata proprio in occasione dell’arrivo del nuovo Pick-Up D-Max nel mercato ialiano, le parole “Safety, Economy ed Environment” spiccano su tutte. Ci spieghi i nuovi canoni di produzione di Isuzu: sicurezza, efficienza e rispetto per l’ambiente.

A.A. Il nuovo D-Max è un veicolo Euro 5, quindi rispettoso delle norme ambientali vigenti, inoltre riducendo la cilindrata a 2.5 cc, pur mantenendo gli stessi 163cv, ha senz’altro una diminuzione di carburante. L’equilibrio tra prestazioni, consumi e basse immissioni ci pongono inevitabilmente in cima alle preferenze dei clienti del mondo dei pick up. Isuzu con questo veicolo ha voluto mettere in primo piano l’aspetto sicurezza fornendo di serie in tutte le versioni il pacchetto completo: 6 Air Bag, ABS con EBD, ESP, TCS e Brake Assitance.
 

Il lancio del nuovo D-Max coincide con il lancio dell’innovativa piattaforma di Isuzu Italia www.isuzu.it, che sarà non solo un canale di informazione ma il riferimento multimediale della comunità online degli appassionati Isuzu. Cosa sta cambiando nella strategia di marketing di MIDI Europe?

A.A. “Nell’economica odierna sempre più “digitale” è estremamente più importante coinvolgere il maggio numero di utenti anche nelle piazze virtuali ed è proprio a questo mercato che stiamo guardando. Vogliamo coinvolgere e fidalizzare ancor di più la nostra comunità fornendo loro gli strumenti per trovare online tutte le informazioni e i servizi che un tempo si trovavano solo dal concessionario.

 

La rete di concessionari e centri di assistenza è uno dei punti di forza del marchio Isuzu. Ora i “punti vendita” diventano “Network ISUZU”: cosa vuol dire?

A.A. “Vogliamo che la nostra forza vendita, cioè i nostri concessionari e centri di assistenza si sentano parte di un “sistema Isuzu” e per questo nella nuova piattaforma il loro ruolo sarà attivo. Sarà data loro più visibilità, in www.isuzu.it ognuno avrà uno spazio per promuovere le proprie attività. Al contempo i servizi offerti dalla piattaforma (come l’archivio dei dati del veicolo, o l’invio di promemoria per la manutenzione, ecc...) ne semplificheranno il lavoro” .
 

MIDI Europe è la concessionaria che da sempre in Italia si occupa della distribuzione del marchio Isuzu. Quali altre iniziative avete previsto per sostenere il lancio e la promozione del nuovo D-Max?

A.A. Prima di tutto la presentazione alla stampa a Madrid durante il mese di giugno, in secondo luogo un corso a tutti i ns. venditori. Tele corso ha lo scopo di far conoscere a tutti i ns. concessionari e loro venditori tutte le potenzialità di questo mezzo, affinché a loro volta siano in grado di trasferirle a tutti i clienti.

Favorites  Fai login per salvare il contenuto nel tuo archivio